Biografia

Ceramiche De Piazza nasce nel 1980, ma il suo fondatore, Pierbattista De Piazza, nasce a Grosotto, in Provincia di Sondrio, nel 1956. Diplomato radiotecnico, si trasferisce in Emilia Romagna, dove, ventenne, scopre la passione per la ceramica. Nel 1979 si diploma presso l’istituto “Stainer” di Ravenna. L’impronta avviene sotto la guida dei maestri faentini che, nei loro Ateliers di città vecchia, lo dirigono agli ideali classici.

Completata la formazione di stampo accademico, nel 1980, forte del richiamo fisico della sua terra, ritorna in Valtellina dove apre il laboratorio artistico “Studio forma e colore“. Le prime opere risentono dell’eco geografico, tradizionalmente legato al mondo rurale: la vite e i suoi derivati. La maturazione della propria vocazione artistica avverrà gradualmente, prima ripetendo e rielaborando forme del passato, poi, sviluppando delle proprie.

Il pubblico inizia a conoscerlo in una prima esposizione con il pittore Don Giovanni Da Prada. Seguono quelle nel Palazzo della Provincia, a Sondrio, nella Fortezza da Basso, a Firenze, e a Monza, per la M.I.A., mostra internazionale per l’arredamento, a Tokyo, presso il “Living Design Center OZONE” e a Kyoto, al “Gallery of Kyoto Traditional Art & Craft“.

Negli ultimi anni, con la partecipazione del figlio Andrea, l’attività si è poi orientata allo studio dei cristalli zinco-silicati, lucidi e opachi, ed alla produzione di gioielli.

Una filosofia, quella di Ceramiche De Piazza, minimalista, ma mai minimale, completa, ma mai definitiva, sempre in evoluzione, come la materia, con il proprio spirito.